IL MOMENTO DI DIFFICOLTA’ – COME PUNTO DI FORZA

Alle volte in situazioni difficili, ci carichiamo di pesi sulle nostre menti, che fanno scaturire situazioni di malessere per noi e per chi ci circonda. Continiuamo costantemente a pensare al problema in se ed a cosa possa averci portato via, come un elemento unico ed insostituibile.

Spesso in determinati contesti, abbiamo la tendenza ad amplificare gli eventi, condizionati sicuramente dai media e forse ancor più dai social, in cui i fruitori hanno la tendenza ad amplificare all’inverosimile tutto ciò che è di negativo, dando meno spazio e  con una lettura superficiale al positivo.

Tutto questo succede perchè tendenzialmente, la mente, tende ad assimilare più facilmente e riproporre gli eventi negativi a discapito dei positivi, ma questo accade spesso e volentieri per la nostra diseducazione al pensiero positivo.

Il pensiero positivo è una facoltà innata di ogni indiduo, se noi pensiamo a cosa accade nei bambini nei primi stadi evolutivi dell’infanzia, in cui ad ogni caduta, corrisponde una nuova esperienza, che faciliterà di volta in volta le fasi di risalita, il tutto nella totale spontaneità.

Per quanto si possano ritenere alle volte le brutte situazioni impossibili da superare, ad un certo punto, inconsciamente, in noi qualcosa si muove: proprio in quel momento abbiamo la possibilità di riscattarci, di pensare positivamente e renderci conto che da tutte queste esperienze, possiamo trarre nuove opportunità e motivi di crescita.

La vita è un viaggio e, come in ogni viaggio, è possibile trovarsi coinvolti in dei percorsi ardui e complessi. Nessuno può sottrarsi a questi, ed ognuno ha un proprio modo per affrontarli.

Vi sono però dei piccoli accorgimenti che potrebbero aiutarci a fronteggiare i problemi a cui dovremo far fronte nel nostro percorso.

Poi come dice il Maestro Hal Yamanouchi riferendosi a chi intraprende la professione dell’attore:bisogna sapere morire distaccandosi dal tutto, ma sapere anche a rinascere quando gli altri ci vogliono.
In questo caso la diffusione del Covid-19 , è una occasione per confrontarci con noi stessi, riscoprirci tornando ai primordi della nostra esistenza, migliorando la nostra concentrazione verso la vita.

È una occasione per misurare ciascuna piattaforma esistenziale…. allenandoci a distinguere e dividere sul palcoscenico e nella vita il nostro mondo materiale da quello immateriale.

Quindi continuiamo a partecipare al dramma collettivo, ma allo stesso tempo continuando a nutrirci, tramite cordone ombelicale invisibile, dalla nostra più vera dimensione dell’origine.

 

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Coltorti Boutique EU