IL CITTADINO CLIENTE INVIA UN MEMENTO ALL’OLANDA – DI MASSIMILIANO SAMMARCO

Considerando la grande precisione  con la quale in questo momento l’Olanda sta dando “lezioni”  di moralità e di rispetto totale delle regole all’Italia ricordo qualche punto veloce :

l’Olanda da sempre ha un sistema fiscale per attirare le imprese del mondo nel suo territorio :

a) possiede un sistema per cui lo Stato può direttamente trattare la tassazione dei grandi gruppi che decidono di stabilirsi sul territorio olandese ( per questo ci sono tantissime multinazionali- l’elenco è lunghissimo- );

b) la BV è una società holding che secondo le norme interne non viene tassata sui dividendi e plusvalenze che riceve dalle sue partecipate ovunque residenti nel mondo;

c) negli anni 80 ,90 e parte del 2000 le Antille Olandesi sono state il terminal di arrivo di tutti i fondi , dividendi ,plusvalenze ,utili che provenivano dalla BV;

in altre parole si costituiva la BV , il socio della BV era una scatola vuota nelle Antille Olandesi cioè una società con titoli al portatore che venivano poi depositati in un trust ( sempre nelle Antille Olandesi ) con Benificial Owner ( ultimo proprietario ) del quale non si poteva conoscere mai l’identità . Dunque la BV riceveva i dividendi e le plusvalenze come detto nel punto b) non pagava imposte in Olanda e ridistribuiva i dividendi alla società nelle Antille Olandesi dove a sua volta non si pagavano imposte e quindi il Benificial Owner si creava la sua cassaforte locale e da li con lo stesso strumento poteva reinvestire in altre attività nel mondo;

d) a partire dalla metà degli anni 2000 ECOFIN ed UE hanno cominciato a stringere un po’ la mano su queste operazioni ma la trattativa segreta sulla tassazione delle multinazionali e la BV sono ancora lì.

Per decenni quindi la ricchezza dell’Olanda ( a parte i papaveri) si è basata sull’ essere un paradiso fiscale legalizzato !!! idem vale per Lussemburgo e Malta !

Ma la colpa non è dell’Olanda ma della UE che non ha messo un freno a queste attività e non si è mossa  con la stessa fermezza e forza con la quale si attiva sempre contro l’Italia che tra le altre cose ha la tassazione più alta di tutti !!!

Allora o anche noi facciamo come l’Olanda oppure la UE deve capire che ci vuole una tassazione equa tra tutti i paesi!

Noi è chiaro che  non faremo mai come l’Olanda ma si una riforma tributaria strutturata che ci consenta di ottimizzare i costi fiscali , ma tutto alla luce del sole con incentivi ed una tassazione molto più bassa come ho spiegato in un mio precedente articolo.; e così facendo riusciremo anche a tenere le nostre imprese in Italia e a non mandarle in Olanda !!

L’Olanda è comunque libera di muoversi come vuole nel panorama internazionale ma in ogni caso non possiamo accettare lezioni di moralità , saggezza e rigore morale ed economico da chi per anni ha sfilato soldi agli altri paesi e su questo ha costruito i suoi bilanci statali.

Insomma cara Olanda un po’ di umiltà e collabora alla emissione degli eurobond ed in silenzio per favore  !

Da leggere:

 

IL CITTADINO “CLIENTE” e 5 PUNTI VELOCI ….PER IERI ! – DI MASSIMILIANO SAMMARCO

Avv. Massimiliano Sammarco

logo-sammarco giorgia

Via del Babuino 107

00187 Roma

Tel. 0698968105

Email:m.sammarco@sammarcolegal.it

Pec:massimilianosammarco@ordineavvocatiroma.org

www.sammarcolegal.it

One Reply to “IL CITTADINO CLIENTE INVIA UN MEMENTO ALL’OLANDA – DI MASSIMILIANO SAMMARCO”

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Coltorti Boutique EU