ALIMENTI PAZZI: MINUSCOLI ED ENORMI PER STRAVOLGERE I NOSTRI SENSI

ALIMENTI PAZZI: MINUSCOLI ED ENORMI PER STRAVOLGERE I NOSTRI SENSI

Dalla glassa da bitty bitty agli ingannevoli hoagies

di Alison Foreman

Internet of Yum scava in tutte le cose che ci fanno sbavare mentre controlliamo i nostri feed.

Poche cose fermano un web surfer nelle loro tracce come un FOUS Sai, Food of Unusual Size.

Che si tratti di una pizza delle dimensioni di un’auto o di una torta delle dimensioni di un centesimo, le creazioni culinarie ridimensionate all’estremo sono tra i tesori più deliziosi da scoprire online. I magnati di YouTube hanno costruito i loro imperi su acrobazie culinarie con milioni di abbonati che si affollano per vedere i loro piatti di grandi dimensioni. Gli artisti di Instagram hanno lasciato il segno in miniatura, creando piccoli mondi in cui i fan possono scrutare, toccare due volte e seguire. 

Non tutte queste opere d’arte sono fatte con ingredienti commestibili. Ma che si tratti di intonaco, farina, resina, zucchero, legno, olio o colla, se i pasti che stiamo scorrendo sembrano deliziosi e ridicoli? Molti di noi faranno clic.

Naturalmente, come molte tendenze online, gustare cibi di dimensioni insolite precede i social media. La pratica di scolpire il cibo in miniatura con la cera iniziò nel Giappone del 20esimo secolo e presto divenne un punto fermo iconico nella cultura della carineria del paese. Nel 1994, il pancake più grande del mondo – che misurava 49 piedi di diametro e pesa quasi 7.000 libbre – stava abbellendo la città di Rochdale, Manchester, nel Regno Unito. Da allora non è stato più grande.

Il nostro fascino per i mammut e il miniscole sembra persistere in parte a causa dell’enorme quantità di lavoro richiesto per creare questi piatti. È un lavoro che può essere facilmente apprezzato, con poco più di uno sguardo che evoca tutti i tipi di domande: come hai fatto tutto questo impasto? Dove hai preso un forno così piccolo? Perché si vuole che molto ketchup?

Quindi, chi sono i creativi che si rompono la schiena e sforzano gli occhi per nutrire i nostri feed? Abbiamo visitato le loro cucine digitali per scoprirlo.

Quelli che fanno il piccolissimo

A Tom Brown piace il suo cibo piccolo. Gli piacciono anche i suoi piatti, i suoi utensili, le sue pentole e i suoi elettrodomestici piccoli. Naturalmente, non è possibile acquistare una stufa funzionale da cinque pollici presso IKEA. Così Brown ha dedicato la sua vita artistica alla creazione di cucine e piatti in miniatura da zero.

“Quando ero un ragazzino, ho acquisito un fascino per il tipo in miniatura per caso”, dice Brown al telefono. “Avevo un forte desiderio di possedere una chitarra, ma i miei genitori non ne avrebbero comprato uno per me – ed ero un po ‘un ragazzo testardo e provocatorio. Quindi, ero tipo ‘Va bene, se non ne comprerai uno per me, ne farò uno per me stesso.’ ”

Usando un coltello da tasca, l’unico strumento che il giovane aveva, Brown andò a costruire una chitarra da due pollici tutta sua. Certo, non poteva giocarci. Ma presto si è trovato affascinato dal processo di creazione delle cose mini, replicando “praticamente qualsiasi cosa” nella sua vita su una micro-scala.

Come studente presso l’Alberta College of Art & Design, la passione adulta di Brown per la cucina si è scontrata con il suo amore d’infanzia per le miniature. Con orgoglio chiamandosi “Pizza Tom”, Brown andò in giro per il campus a servire pizze piccolissime in scatole piccolissime ai suoi compagni di classe a cui piaceva più di un po ‘. 

TOM BROWN

TOM BROWN

TOM BROWN

TOM BROWN

Più che un pasto, il processo di cottura di Brown è diventato una parte centrale della sua forma d’arte. Installa regolarmente negozi in luoghi pubblici in modo che folle di ignari “mecenati” (non ricevono mai un conto) possano vederlo lavorare. Fortunatamente, la sua cucina in miniatura è meravigliosamente grande come un viaggio.

Questo processo ha suscitato la passione per la cucina compatta che ha portato Brown e le sue esibizioni commestibili in tutto il mondo. Usando le sue abilità nella ceramica, nella lavorazione del legno, nella lavorazione dei metalli, nella creazione di gioielli e sì, nella cucina, Brown ha realizzato dozzine di elettrodomestici che a sua volta ha usato per fare decine di piatti per un pubblico impaziente. 

“Mi ha dato un nuovo apprezzamento per me stesso. E nei miei periodi più bui, posso andare nel mio mondo di miniature e trovare un posto di conforto “.

Dalle patate al forno caricate e dai cupcakes alle spezie di zucca ai mojitos e alle uova fragili , Brown’s Instagram offre un vasto menu, ma minuscolo, che potrebbe abbinarsi a molti ristoranti in scala reale. Ha guadagnato quasi 23.000 follower per i suoi problemi, ma godersi le sue creazioni online non potrebbe mai catturare la magia di mangiarle.

“Ciò che trovo così importante nell’esperienza in miniatura è l’idea che mangiamo cibo ogni giorno per sostentamento, e poi c’è un aspetto del piacere che viene fornito con il cibo”, dice Brown.

“Ma quando crei una versione in miniatura del cibo, stai completamente rimuovendo l’idea che ne ricavi del tutto. Una pizza in miniatura potrebbe avere sette calorie, sufficienti per tenerti in vita per 20 minuti o qualcosa del genere. Quindi ciò che rimane è puramente un’esperienza estetica. Stai semplicemente assaggiando il cibo. ”

La purezza del suo “universo in miniatura” ha permesso a Brown non solo di espandere i suoi talenti come artista, chef e performer, un’abilità che il creatore precedentemente timido pensava di non padroneggiare mai, ma gli ha anche dato una via di fuga dal nostro spesso tumultuoso, mondo di dimensioni regolari.

“Mi ha dato un nuovo apprezzamento per me stesso. E nei miei periodi più bui, posso andare nel mio mondo di miniature e trovare un posto di conforto, trovare quello stato meditativo di rilassamento che aiuta così tanti di noi quando stiamo attraversando un momento difficile. “

Brown non è l’unico a cercare rifugio in un mondo gustoso e microscopico. La sensazione di TikTok Izzie Feehrer e i suoi criceti nani cinesi Stuart e Little of HamStarz hanno il loro mini ristorante da visitare quando l’umore colpisce.

Una laurea presso l’Università del Vermont i cui animali domestici virali hanno recentemente ottenuto un segmento nella scorsa settimana stasera con John Oliver , Feehrer non ha gli anni di esperienza che Brown ha acquisito alla scuola d’arte – in realtà è nel mezzo del conseguimento del suo Bachelor of Science in elementare educazione – ma la sua passione per le miniature è altrettanto vibrante.

Ispirata da una casa delle bambole con cui ha giocato crescendo, Feehrer ha iniziato a creare spazi tascabili per i suoi amici tascabili la scorsa vacanza invernale. Ha filmato video di Stuart e / o Little (sono un po ‘difficili da distinguere) rannicchiati dall’albero di Natale , volando attraverso la luna alla ET . correndo sulla ruota per il tema Chariots of Fire . Ovviamente, è stato quando Feehrer ha iniziato a collocare i suoi piccoli amici in ambienti culinari che il pubblico è decollato.

IZZIE FEEHRER / IG: @HAMSTARZ_OFFICIAL / TIKTOK: @HAMSTARZ

IZZIE FEEHRER / IG: @HAMSTARZ_OFFICIAL / TIKTOK: @HAMSTARZ

“Direi che la fama dei miei TikToks è iniziata con il video del mio criceto che guardava Ratatouille con un cappello da cuoco che ho realizzato”, ricorda Feehrer con una risatina. “L’ho appena messo su di lui e ho pensato che fosse davvero carino! Così l’ho pubblicato con la [ colonna sonora di Ratatouille ] in sottofondo e ho ottenuto un milione di visualizzazioni. E ora, penso che abbia oltre 4 milioni di visualizzazioni, il che è semplicemente pazzo. ”

Dando alla gente ciò che vogliono, Feehrer ha filmato ancora più video ispirati a Ratatouille oltre ad altre scene in miniatura. I suoi criceti hanno goduto di minuscole torte , minuscole ciotole di Cheerios e persino un minuscolo cestino per il pane costruito per due. (Non preoccuparti, è tutto fatto di ingredienti sicuri per i piccoli martiri da mangiare.) 

Feehrer attribuisce gran parte del suo successo alle disposizioni uniche dei suoi criceti – Stuart è estremamente energico e divertente da filmare, mentre Little è un po ‘più rilassato e facile da posare – ma pensa che il fattore unificante per il suo pubblico provenga da un amore per l’immaginazione .

“Penso solo [alla gente piace] la creatività delle piccole scene e di tutto”, afferma Feehrer del suo seguito in continua espansione, che recentemente si è diffuso su Instagram . “Una delle cose più interessanti è vedere tutte le diverse lingue in cui le persone commentano i video. C’è mandarino, tedesco, francese e un sacco di altri. Mostra quanto lontano ha raggiunto. “

IZZIE FEEHRER / IG: @HAMSTARZ_OFFICIAL / TIKTOK: @HAMSTARZ

IZZIE FEEHRER / IG: @HAMSTARZ_OFFICIAL / TIKTOK: @HAMSTARZ

Mentre Stuart e Little collegano il globo con un paio di guance imbottite alla volta, Feehrer pensa a più progetti per il futuro e migliora il suo mestiere in miniatura. 

È interessata a incorporare più umani nei suoi video e a ricreare alcune delle sue scene preferite dei film Disney. Ma se i suoi video futuri richiedessero stuzzichini, antipasti o dessert, dovrà fare tutto il possibile per cucinare. “Sono una specie di palati esigenti.”

Quelli che fanno il grande

Peter Anton ha solo un pezzo che non venderà.

“È una testa di pesce, è una testa di pesce crudo”, dice l’artista esperto, le cui gigantesche sculture fotorealistiche di cibo sono state esposte in gallerie di tutto il mondo. “Quando ero un bambino piccolo, mia madre cucinava il pesce. Quindi ci sono state volte in cui avrei messo le teste – questo suonerà bizzarro – ma metterei le teste in barattoli d’acqua sperando che il pesce ricresca. ”

Amante del fantastico che mangia un pezzo di cioccolato fondente ogni sera prima di andare a letto, Anton ha iniziato la sua carriera avverso a una vita di creatività.

Cresciuto nel Connecticut vicino alla Yale University, Anton ha incontrato molti aspiranti artisti che pensava “si lamentassero sempre” del loro mestiere. Sebbene avesse naturalmente talento nel disegno e nella scultura (così talentuoso i suoi insegnanti di scuola elementare spesso chiedevano di mantenere i suoi compiti in classe invece di restituirli), Anton era propenso a un lavoro più diretto.

Ma le sue abilità innate per la creazione visiva persistevano e Anton iniziò a sperimentare di più con le sue capacità artistiche da adulto. Quando ha iniziato a visitare gallerie di fascia alta con un progetto di passione al seguito, è diventato determinato a fare una carriera artistica.

PETER ANTON

“Ho fatto un melone gigantesco, sono andato a New York City e stavo andando in metropolitana con esso”, ricorda Anton. “È la prima volta che vedo la reazione. La gente rideva, veniva da me, ne parlava con me. ”

Il mostruoso melone non è stato accolto particolarmente bene dai galleristi: ne sono stati “rimandati”, dice. Ma Anton sapeva che le reazioni in metropolitana erano più potenti di quelle di ogni critico. Il grande cibo si collegava profondamente con le persone, ricordando loro di tempi più semplici, più caldi e più felici.

“Hanno tutti storie, storie personali -” Oh mio Dio, questo mi ricorda le vacanze quando avevo nove anni “- e mette le persone di buon umore e le collega alle emozioni più profonde di quando erano prima sperimentando la vita in tenera età e prendendo tutto dentro. Penso che il cibo sia come un forte ricordo. ”

Inseguendo quella reazione ha motivato Anton a produrre un enorme chow per decenni, perfezionando le tecniche necessarie per le uova lucide e affiancate , ciambelle glassate appetitose e hamburger sfrigolanti serviti con patatine fritte . Anton dice che era particolarmente eccitato quando ha imparato l’arte di ricreare la torta. “Penso che mi ci siano voluti 15 anni.” 

PETER ANTON

Quasi 40.000 spettatori apprezzano il lavoro di Anton su Instagram , spesso condividendo i propri ricordi nei commenti. Quest’estate, l’ultima mostra di Anton, intitolata “Sweet Dreams”, apparirà al Lyman Allyn Art Museum di New London, Connecticut (pandemia permettendo), dove i collezionisti giureranno di portare a casa alcuni dei suoi lavori più zuccherini.

Per Anton, una delle sue sculture di scatole di cioccolato 4 piedi per 4 piedi in genere vende per $ 68.000. Il paradiso sa quanto potrebbe ottenere per quella testa di pesce.

“Il cibo è come un forte ricordo.”

“Le persone che vengono a visitare vogliono sempre il pesce”, ride Anton. “E più persone sanno che sono collegato a questo, più lo vogliono. È pazzesco.”

L’unica cosa più folle di un gruppo di collezionisti di belle arti che combattono su una testa di pesce finto delle dimensioni di una calotta? Gli YouTuber si immergono fino al ginocchio in vasche di gelatina, budino, cereali e molto altro molto reali per i loro affascinati abbonati.

Il grande cibo su YouTube è un sottogenere così massiccio che può sembrare impossibile catturare ogni intrattenimento commestibile. Tasty, Epic Meal Time, Dope or Nope, Troom Troom, Collins Key: tutti questi canali di successo hanno provato le loro spatole in una cucina gigantesca. Ma è Vat19, la novità del negozio online trasformata in streaming, ad essere stata tra le prime a sedersi all’enorme tavolo da pranzo. 

Vat19 ha iniziato a fare spot pubblicitari pronti all’uso per i loro prodotti come mezzo per promuovere il loro negozio su YouTube. Ma lo spazio pubblicitario gratuito si trasformò presto in un’ossessione per le colossali creazioni culinarie.

“Uno dei primi prodotti alla moda che abbiamo avuto nel nostro negozio è stato un orso gommoso da cinque libbre”, afferma il fondatore di Vat19 Jamie Salvatori. “Quindi, stiamo pensando:” OK, cosa possiamo fare dopo? ” E ricordo che abbiamo iniziato a vendere questi sacchetti solo dei marshmallow di Lucky Charms. Quindi hai tutte le avena sane di mezzo, ed è solo una borsa di quei marshmallow croccanti. Bene, ovviamente il prossimo passo è riempire una ciotola di cereali delle dimensioni di una vasca idromassaggio con quei marshmallow e entrarci, lo sai? ” Beh, certo.

La tendenza più grande presto portò i produttori e gli attori del Vat19 a nuotare in una tazza di gelatina da 3.000 libbre , arrampicarsi su una pizza gommosa larga sei piedi e spingere ” il più grande verme gommoso del mondo ” in un lavandino per vedere se ostruirà lo scarico.

Divertente e follemente ambizioso, le idee folli di Salvatori spesso hanno i creatori di Vat19 che gli ricordano che non sono ingegneri – “Siamo andati alla scuola d’arte, Jamie!” – ma un amore traboccante per far trasudare cibo gigantesco dal loro canale. Salvatori afferma che la gentilezza del loro team e la natura leggera dei loro progetti è ciò che fa tornare i loro 7 milioni di abbonati.

“La risata è contagiosa e non puoi fare a meno di essere nello stesso umore.”

“Per qualche ragione, ti fa sorridere vederlo, e penso che ci si renda conto che ci stiamo davvero divertendo a farlo. Le risate sono contagiose e non puoi fare a meno di essere nello stesso umore. “

Anche se ammira i suoi dipendenti “veramente simpatici” e offre profonde grazie al pubblico di Vat19, il cippatore Salvatori è un grande fan di questa forma d’arte che non può fare a meno di complimentarsi con un concorrente. “Hai familiarità con Hellthy Junk Food? Sono persone super gentili. Siamo così grandi fan di loro. “

Abbastanza sicuro, non appena il co-creatore di Hellthy Junk Food JP Lambiase prende il telefono, è caldo come promesso. Lambiase condivide il fatto che lui e la sua allora fidanzata Julia Goolia iniziarono Hellthy Junk Food come un modo per documentare i loro tentativi di mangiare nutriente, da cui il nome del canale.

“‘Se nessuno guarda, almeno possiamo guardarlo indietro e rifare le ricette.'” Questo è ciò che Lambiase dice di aver detto a Goolia di attirare nel gioco YouTube. Ma la gente ha guardato e presto la coppia ha usato il suo fascino effervescente e la sua chimica per affrontare sfide migliori, più grandi e meno nutrienti.

Combinando l’esperienza di Goolia nella cucina raffinata con la laurea in ingegneria meccanica di JP e 10 anni di esperienza come cuoco di linea, la coppia ha iniziato a fare enormi involtini di sushi , enormi crocchette di pollo e una versione jumbo del famoso Baconator di Wendy – oltre a più regolarmente programmazione su misura. Come per Vat19, la risposta è stata straordinariamente positiva e incoraggiante, anche quando il lavoro è stato estenuante.

“In un certo senso non ci prendiamo troppo sul serio, ma ironicamente ci prendiamo troppo sul serio.”

Spingere il loro mestiere al limite assoluto per il pubblico è ciò che fa andare Lambiase e Goolia. Anche di fronte alla pandemia di coronavirus, stanno sfornando video di Hot Pocket da skateboard e cartoni da microonde del General Tso che gli spettatori possono godersi da casa – nonostante manchino le loro risorse tipiche di abbondanti ingredienti e bocche da sfamare.

Come molti giganti creatori, Lambiase è coscienzioso di non sprecare tutto il cibo molto grande che produce assicurandosi che gran parte di esso venga mangiato. Nelle ultime settimane, lui e Goolia hanno dovuto escogitare modi per ridimensionare la loro produzione.

“Abbiamo creato una gigantesca scatola da asporto cinese, ma c’è così tanto spazio vuoto e vuoto che se dovessimo riempirlo di cibo, sarebbe semplicemente troppo. Quindi l’abbiamo riempito di ogni sorta di cose … e abbiamo posato [il cibo] sopra un vassoio che si trovava in cima alla scatola da viaggio, ma appena incassato abbastanza da nascondere il resto. Sembrava un cumulo di cibo cinese, ma in realtà era proprio come una cena per due. ”

Riflettendo sul progetto, Lambiase riflette: “Sì, è gigante, ma è anche arte”. 

E i legami che li legano 

Alla domanda su quale consiglio questi chef e artisti darebbero ai fan che aspirano a preparare la propria cucina di dimensioni insolite, le risposte sono calde come i biscotti appena sfornati.

Brown esorta la pazienza con i piccoli dettagli. Feehrer mette in guardia dall’ottenere il tipo sbagliato di criceto da Petco. Anton spera che tu possa essere onesto attraverso la tua arte (e un giorno vorrebbe avere qualcuno come mentore.) Salvatori dice che devi pianificare in anticipo, piangendo la fune gommosa intrecciata che sperava sarebbe stato usato per arrampicarsi sul lato dell’edificio di Vat19 . “Ho trascorso tutto questo tempo cercando di farlo e semplicemente non ha funzionato affatto.”

Ma è Lambiase che riassume al meglio il magico mondo di FOUS: “Se vuoi farlo, ti godrai ogni passo. Ti piacerà il fallimento, ti godrai i successi e lo amerai come se fosse il tuo bambino. Questo dovrebbe essere il cibo. Dovrebbe essere sempre un lavoro d’amore. “

TOM BROWN

Più prelibatezza da Internet di Yum

Guy & Alison & David & Samin & Chrissy: come Internet ha ridefinito lo chef delle celebrità

Video di cibo lordo: perché non riesci a distogliere lo sguardo

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Coltorti Boutique EU