VACANZE: DOV’E’ OBBLIGATORIA LA REGISTRAZIONE PER IL POST COVID 19

VACANZE: DOV’E’ OBBLIGATORIA LA REGISTRAZIONE PER IL POST COVID 19

Il tempo corre veloce e la voglia di vacanza si fa sentire sempre di più. Gli italiani non rinunciano alle ferie nonostante la pandemia. Secondo una ricerca di Quorum/YouTrend per Wonderful Italy il 50 per cento delle persone è già sicura di partire e un altro 25 ci sta pensando. Anche sulla destinazione la soluzione è chiara: nove su su dieci rimarranno in Italia.

Meta preferita il mare

Tra le mete, l’Italia stravince: quasi 9 su 10 la indicano come meta più probabile. Il  66 per cento cerca possibilmente al mare, mentre la montagna è ambita dal 22,4% del campione. Le città d’arte richiamano solo il 6%. Per sei su dieci la vacanza è in famiglia, mentre per il 52% fa rima con coppia e per il 23% con gli amici. Solo sette su cento andrebbero in vacanza da soli.

Registrazione per i turisti 

Dato che quindi la spiaggia rimane al top, è bene sapere che chi sceglierà il mare, dovrà controllare bene le regole per entrare nelle varie Regioni, visto che, in alcune, vige l’obbligo di registrazione per i turisti in arrivo.

Italy, Sardinia, Costa Smeralda, Elephant rock beach

In Sardegna

Chi vuole passare le vacanze sull’isola dovrà registrarsi tramite una piattaforma digitale messa a disposizione sulla sito della Regione Sardegna.  Tutta la procedura potrà essere svolta online, sia da computer che da smartphone. Andranno indicati i luoghi di provenienza e destinazione e i propri spostamenti all’interno del territorio regionale. E due giorni prima della partenza si dovrà compilare un questionario relativo al proprio stato di salute. 

Dopo la compilazione del modulo si riceverà una mail di notifica dell’avvenuta registrazione, contenente un id di conferma insieme a un link che rimanda alla scheda di possibili pregressi infezione o contatto col Covid-19.

I viaggiatori dovranno avere con sé la ricevuta di registrazione e una volta sbarcati riceveranno un messaggio di benvenuto in cui saranno anche elencati tutti i comportamenti da tenere durante la propria permanenza nell’isola. 

In Sicilia

Nell’Isola è prevista la registrazione attraverso Sicilia SiCuraScaricare l’app non è obbligatorio, ma la regione ne consiglia l’utilizzo per ragioni di sicurezza. 

Nel corso della permanenza in Sicilia – si legge sul sito della regione – l’App invierà una notifica giornaliera per ricordare al visitatore che, in caso di malessere, dovrà contattare il Sistema sanitario regionale direttamente dal suo smartphone o chiamando il numero verde 800/458787. 

In caso di malessere la segnalazione partita dallo smartphone arriverà alla centrale Uscat (Unità sanitaria di continuità territoriale turistica) e i casi sospetti di Covid-19 verranno presi in carico dalle Asp competenti territorialmente. 

In caso di ricovero il paziente sarà indirizzato verso il Covid-Hospital più vicino, mentre se si renderà necessario soltanto l’isolamento questo avverrà in un’altra struttura pubblica.

In Puglia

Anche la Regione Puglia prevede un modulo di auto-segnalazione da compilare obbligatoriamente per i turisti in arrivo sul sito sanita.puglia.it . Oltre alle date di arrivo e di partenza, andranno indicati anche i luoghi di provenienza e i Comuni in cui si andrà ad alloggiare. 

Non solo: si dovrà anche indicare se si viaggia con i propri familiari o con altre persone, se si effettueranno spostamenti presso altri Comuni durante la vacanza, e il mezzo di trasporto utilizzato. Il documento potrà essere compilato online sul sito della Regione, andrà stampato o portato con sé per tutta la permanenza, e per un periodo di trenta giorni dovrà inoltre essere conservato l’elenco dei luoghi visitati e delle persone incontrate durante il soggiorno.

In Basilicata

L’ordinanza del presidente della Regione, Vito Bardi, stabilisce che «chi arriva o si trasferisce, anche temporaneamente», in Basilicata, deve comunicarlo al medico curante, al pediatra se si tratta di un minorenne o al numero verde regionale 800996688, indicando luogo di provenienza, destinazione principale, periodo di soggiorno e recapiti telefonici. All’ospite sarà proposto di sottoporsi ad un tampone.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Coltorti Boutique EU