Una scuola contro gli stereotipi di genere insegna alle ragazzine a cambiare la gomma dell’auto

Una scuola contro gli stereotipi di genere insegna alle ragazzine a cambiare la gomma dell’auto

 

Una scuola contro gli stereotipi di genere insegna alle ragazzine a cambiare la gomma dell'auto

Indipendenti e autonome, anche per cambiare una gomma dell’auto. Se un tempo le ragazzine imparavano sui banchi di scuola l’arte del ricamo e del galateo, ora l’istituto femminile australiano Stella Maris College di Sidney mette alla prova le proprie studentesse dando loro in mano cric e chiave a croce per saper affrontare ogni situazione, soprattutto quelle di vita.

Cultura e intelletto non sono gli unici elementi necessari per diventare donne intraprendenti e forti. Per questo l’istituto australiano ha inserito tra le materie scolastiche – oltre a matematica, scienza e letteratura – anche le basi del fai da te e della manutenzione automobilistica. La notizia è stata condivisa su Facebook dalla scuola stessa: le foto della lezione di “abilità di vita essenziale” mostrano le giovane studentesse dell’undicesimo anno mentre a turno imparano come cambiare la gomma dell’auto, controllare i livelli dell’olio e capire cosa fare in caso di incidente.

L’iniziativa ha riscosso molto successo, sia tra le più giovani che tra gli adulti che hanno condiviso e commentato sui social con entusiasmo questo tipo di approccio educativo. “Questo è il tipo di educazione di cui i nostri figli avrebbero bisogno in ogni scuola”, scrive un utente. “Potreste fare delle lezioni anche per le mamme?”, aggiunge una signora. E ancora: “Avrei voluto imparare anche io queste cose a scuola”.Non è la prima volta però che la scuola australiana organizza lezioni di questo tipo. Solo qualche giorno prima infatti alcune studentesse del settimo anno sono state portate in spiaggia per insegnar loro a soccorrere qualcuno con la tavola da surf.

Oltre alla pratica e alla manualità, il messaggio della scuola però non vuole fermarsi alla sfera del sapere. Lo dimostrano le moltissime iniziative di sensibilizzazione realizzate dallo Stella Maris College nell’ultimo anno. Per una settimana l’istituto ha celebrato il body positive per “riconoscere come i corpi sani siano di tutte le forme e dimensioni – ha sottolineato in un post la scuola – per concentrarsi su ciò che il corpo è in grado di fare”. Le studentesse così sono state incoraggiate a indossare, con la loro uniforme, qualcosa che rappresentasse il loro sport, hobby o passione preferito da condividere con amici e professori.

Un’altra settimana è stata dedicata al tema del cambiamento climatico e le giovani si sono impegnate a creare nuovi prodotti con la plastica monouso. Regolarmente poi le ragazze hanno la possibilità di partecipare personalmente alla raccolta di alimenti e altri strumenti essenziali da distribuire ai rifugiati e ai richiedenti asilo.

Tag:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Coltorti Boutique EU